Un curioso modo di trasportare i bambini

La giovane madre adatta sul capo e sulle spalle un sacchetto riempito di fieno sul quale appoggia l'insolita culla di vimini, da lei stessa intrecciata. In essa dorme il bimbo avvolto in tela candida e col capo protetto da uno scialle a colori vivaci. Molti chilometri possono essere così percorsi dalla madre senza ch'essa debba ricorrere all'aiuto delle braccia per recare con sé il suo piccino, ancora inabile a camminare ed a reggersi. La fotografia illustra queste particolarità, tuttora in uso nelle valli orientali del Bresciano; come ad esempio nella Valle del Caffaro, a Bagolino.

 

LE VIE D' ITALIA - Febbraio 1932

Indice foto